Marta Menegon, Vivaio

//Marta Menegon, Vivaio

Il suo motto arriva direttamente dalla Divina Commedia: “Non ragioniam di lor, ma guarda e passa” (Dante , Inf.III,51).

Che cos’è Vivaio per te?
Vivaio è un microcosmo di persone, entusiaste e determinate, che condividono la stessa passione per la città che amano: Milano.

Come sei arrivato la prima volta in Vivaio?
Un anno e mezzo fa, in occasione di Art Night Out di cui Vivaio era sostenitore e Spazio San Giorgio era partner del progetto. Da lì è stato un crescendo di incontri e sinergie.

Qual è il tuo sogno per Milano?
Una Milano sempre più internazionale, punto di riferimento in Europa. Vorrei Milano come Londra: una città dove aver voglia di trascorrere una parte della propria vita, perché a Milano tutto succede e tutto è possibile.

Il progetto o iniziativa di Vivaio che ti ha appassionato di più?
Sono di parte: i progetti presentati ad Expop 2015 dedicati all’arte contemporanea, ma anche Milano Restarting di Giorgia Benusiglio.

La pianta o il fiore che ti rappresenta?
Sono un’inguaribile romantica. L’ortensia.

2016-05-26T12:34:52+00:0026 maggio 2016|vivaisti|